Mi chiedevo..(tormenti)

novembre 25, 2008 at 3:13 am (donne, paura, soprannaturale) (, , , )

Mmm.. qualche giorno fa ho visto un film che parlava di soprannaturale o qualcosa di simile, e mi sono accorto pensandoci molto attentamente che in ogni film del tipo horror, triller, che parli di fantasmi, che parli di spiriti maligni o roba simile, sono sempre le donne ad accorgersi prima che c’è qualcosa che non va. Fateci caso pensate a qualsiasi film del genere e vedrete che la donna sarà sempre la prima a farsi delle domande, la prima ad essere dubbiosa mentre l’uomo sarà sempre quello che la manderà a cagare per tutta la durata del film dicendole che ha un buco nel cervello e che è una “schizzopatica”, ma lei nonstante tutto andrà avanti.

Perchè..?? mi sono fatto questa domanda perchè sono sempre le donne a capire prima quello che succede. Questo non perchè io sia maschilista, ma semplicemente voglio sapere qual’è il motivo, c’è sempre un motivo, quale teoria contorta c’è dietro ?!?

Il film viene meglio ?? Le donne sanno meglio interpretare quel ruolo ?? si vende di più ??

Annunci

Permalink 3 commenti

Sali e Tabacchi..

novembre 20, 2008 at 4:43 pm (donne, personale, vita, week end) (, , , )

logo_salitabacchi_p_g11                                                                “Locale a reggio emilia”. 

Ho sempre voluto andarci ma non ci sono mai riuscito per una cosa o per l’altra. Ier sira aglò caveda (ieri sera ci sono riuscito).

Non saprei veramente da dove comiciare. Allora come posto fisico carino/normale nulla di chè, musica ottima, costi…si sa che nei locali trendy/fashion non si paga 10 euro con consumazione. La prima cosa che ho detto uscendo è stata “questo è un bordello…un bordello di lusso” quindi si può già immaginare che c’era della topa tanta tanta topa !! peccato solo che non sono un milionario se no anche io ciccione buzzurro brutto, sarei stato li con 1/2 25enni STRAFIGHE. Ma dare un po di numeri direi abbastanza realistici per rendere un poco l’idea..

25% di persone “normali” (come me) tra uomini e donne.

25% di papponi (puttanieri o come cazzo li volete chiamare).

50% di fighe, molto fighe, straesageratamente fighe, roba che fai fatica a vederne in tv come quelle.

25% di queste, straniere, che non sembravano per niente straniere (a parte logicamente quelle di colre)  fino a chè non parlavano tra di loro per prendere per il culo il pappone.

Posto di merda !! direte, invece no a parte tutto bello bello, il pacco solo che avevo la macchina di conseguenza non ho bevuto a parte 3/4 bicchieri di champagne, ma se avessi potuto bere qualche cocktailino in più avrei fatto faville.

Permalink Lascia un commento

Cadute di stile..

novembre 17, 2008 at 1:10 am (casi umani, donne, vita) (, , , , , , )

Sabato. Coop bagnolo nuovo.

Come al solito sto lavorando, ma sono fuori a caricare la roba sul murale dei freschi, e come al solito al sabato è un trauma essere a “sgobbare” per la montagna di gente che viene a fare la spesa (come se stessero tutti morendo di fame), perchè è l’ultimo giorno della settimana, perchè la notte non dormi visto che sei a ballare fino alle 5 ecc..ecc..ecc..

Immerso nei miei pensieri (pochi il sabato) stanco, affamato, assetato, addormentato o indispettito che sia le BELLE TOPE non mi passano inosservate. Questa è una ragazza/donna sulla trentina, molto probabilmente mamma (lo leggevo nei suoi occhi) con jeans bianchi attillatissimi dentro a degli stivali marrone lucidissimo con le solite pieghe verso la caviglia, magliettina nera semplice semplice con sopra una giacchettina striminzita ovviamente in pelle (nera), aveva dei lughi capelli mossi e neri, ed un viso carinissimo con il solito acceno a lievi rughette qua e la, lo sguardo fiero e serio (tipo, vedi tu quanto sono figa !!). In quel momento, come d’incanto i miei pochi e confusi pensieri diventarono tanti e belli, tanto è che continuo a seguirla con lo sguardo era come se facessi la spesa con lei, dopo un po che la seguivo (naturalmente solo con lo sguardo) mi accorgo che è una donna veramente delicata e finissima e la stavo quasi per giudicare perfetta ed intoccabile prima che i miei occhi furono costretti a guardare questo scempio :

– E la ragazza si avvicinò delicatamente come suo solito fare alla bilancia dell’ortofrutta, si chinò leggermente per prendere uno di quei sacchettini trasparenti quando il ragazzo (io) poco dietro di lei che continuava a fissarla per la sua infinita bellezza vide alzarsi la giacca e la maglietta e abbassarsi leggermente i pantaloni, già con la bava alla bocca notò che lei aveva una lunga canottiera nera infilata dentro ad un perizoma bianco con i cuoricini rossi..-

Ma dico io ma porca di una puttana va bene l’intimo bianco orrendo con i cuoricini rossi ma come cazzo fai a portare la canottiera dentro il perizoma !?!!?!!

INACCETTABILE !!

Permalink 2 commenti

Questa poi..

novembre 13, 2008 at 10:20 pm (casi umani, donne, vita) (, , , , )

Sono allibito. Sconvolto. Schifato. Sono senza parole..

Non credevo esistessero persone cosi’, movimenti cosi’ estremisti (oltre a quelli che conosciamo già), sto tentando di esprimere inutilmente quello che sento/provo ma mi sa che non ce la farò, quindi vi lascio ad un video che ho visto grazie ad una segnalazione di LARVOTTO.

Permalink Lascia un commento

Donne…tu du du !!

novembre 12, 2008 at 12:23 am (cagate, donne) (, , )

Adesso vorre sapere chi è quel coglione che ha detto che le donne sono migliori degli uomini

Di sicuro era una donna.

Permalink 2 commenti

Santo Domingo..

ottobre 15, 2008 at 10:59 am (amici, donne, personale, vacanze) (, , , , , )

Wow.. se dovessi descrivere la vacanza a S.Domingo direi…”Wow..!!”

E’ passato un po di tempo ma credo che non me la dimenticherò mai, la vacanza più bella delle mia vita (per adesso). Tra palme, acque limpide, spiagge chiare, musica, il perenne sorriso della gente, il mangiare e bere a go go ma senza dimenticare le belle donne..credo che in pochi avrebbero detto no ad una vacanza cosi’. Oggi parlandone con Cristina, una ragazza conosciuta là, mi è venuta voglia di riguardare le foto e poi di scriverci un post, cosi’ che tutti sappiano.. a seguire qualche (già purtroppo qualche) foto.. Leggi il seguito di questo post »

Permalink 2 commenti

Cacciatore di aquiloni..

ottobre 2, 2008 at 5:47 pm (donne, lavoro, personale, vita) (, , )

Come al solito oggi ero a lavoro, e come al solito la mattinata proseguiva piatta. E’ il mio turno, il mio turno di fare la pausa. Tutti i giorni mentre vado “al turno” ( non chiedetemi perchè la pausa la chiamano “turno”, non l’ho mai capito ) mi fermo nell’angolo giornali\libri, ovviamente per leggere la “gazza” che ad un certo punto vedo una luce immensa, accecante, calda che nasce alle mie spalle…è Lei.

Lei che con quei suoi capelli lisci castano scuro, quasi a caschetto, Lei che con i suoi occhialini “fashion” e i pantaloni “sobri” a quadretti dentro gli stivali ed un maglione in tinta con i capelli che sapeva tanto di “calduccio”, Lei che con il suo viso leggermente allungato e nessun gesto o movimento che potesse attirare l’attenzione, è Lei che sta curiosando un libro.

Mi girai leggermente con la testa e gli occhi senza ruotare il busto (mi avrebbe sgamato di brutto) per accertarmi che fosse veramente Lei e cosa stesse leggendo. Immagino fosse stato ” Il cacciatore di aquiloni ” ( non ne sono sicuro )  con molta nonchalancemi girai, del tutto stavolta, con la “gazza” in mano e..

Io – Bello quel libro..(stranamente deciso, con una faccia simpatica e e lo sguardo da figo)

Lei – Eh immaginavo, è tanto che lo voglio prendere…l’hai letto?? ( con un sorriso un po sorpreso e credo un po imbarazzato )

Io – Si.. bello davvero, se sei indecisa te lo consiglio ( un po meno deciso )

Lei – Ah grazie se mi dici cosi’ allora lo prendo ( già più a suo agio )

Io – Vedrai mi ringrazierai.. eheh

E cosi’ ci salutiamo, ed esattamente 1 secondo dopo mi torna la stessa cosa che mi succede tutte le (poche) volte che la vedo…mi viene da “grattarmi”, ma non una spiura tipo morso di zanzara ma di quelle da brivido, quelle basta sfiorarlo e ti passa, dappertutto per 5 secondi. Non ho mai sentito nessuno che abbia avuto sta cosa, quindi, o è lei che mi piace troppo o sono io che non ci sto più con la testa o è lei che ha scabbia ( e me l’attacca tutte le volte ). Cosa sarà??  Ho deciso sposo anche Lei !!

P.S. Uno, non so se il libro fosse quello e due, anche se fosse, NON l’ho mai letto..( speriamo che non faccia cagare)

Permalink 10 commenti

??Statua della libertà??

settembre 25, 2008 at 10:46 pm (donne, lavoro, personale) (, )

Corso di apprendistato…DU MARAUN !!!

Otto ore ??!!?  no bhe fuori di testa. Si parte con un’aula con una quindicina di ragazzi\e e una presentazione a coppie tipo alcolisti anonimi

– ciao io sono, faccio questo, ho fatto quello, sono cosi’, ero colà…

Poi si continua con la richiesta da parte del “docente” di scrivere su biglietti rigorosamente anonimi domande sull’apprendistato e sulla Coop, bene o male queste benedette domande erano tutte simili, ” quando è nata la Coop”, “a cosa serve l’apprendistato”, “perchè è nata la Coop” ecc..Il tipo con la consueta lagna, il gironzolio per la stanza a passo lento e lo sguardo perso nel nulla tipico di unprofessorino di storia, stanco del suo lavoro parte con il dire :

-( toccandosi le punte delle dita di una mano con le punte delle dita dell’altra) Allora ragazzi la rivoluzione inglese…?…

EHH  ??!  Ma mi dici a me checccazzo me ne strafotte della rivoluzione inglese che devo solo affettare della mortadella !!! 

Lui imperterrito, continua con il suo riportino sbarazzino del cazzo e gli occhiali anni ’60, a parlare della rivoluzione francese, crisi del 29 in america, new deal..e “udite udite” con che azione è cominciata la rivoluzione americana??

Ma dico io..uno non me ne può sbattere di meno (se lo avessi voluto sapere lo avrei studiato ai tempi), due ti sembra che ho la faccia di uno che lo sa ?? e tre chi te lo ha chiesto ?? e comunque fatto sta che le risposte alle nostre domande anonime non le ha avute nessuno. L’unica nota positiva di quest’oggi è stata la (docente) la tipa addetta alla formazione o che cazzo ne so, diciamo che mi ricordo ben altro di lei. Ragazzi che donna !! 34 o 36 anni, bellissima, gran bel fisico con quelle simpatiche ed innocenti lievi lievi rughine in viso, un sorriso smagliante, una cultura che lo sa solo lei ed una vaga ironia sarcarstica che ti prende. Bohn ho deciso, la sposo! Ragazzi che donna !!

P.s. Lo sapevate che la statua della libertà non è americana !??!

Permalink 5 commenti

Un anno fa..

agosto 6, 2008 at 3:15 pm (amore, donne, vita) ()

E cosi’ il 5 agosto del 2008 passo esattamente un anno da quando Amish si lasciò con Marianna.Mai e poi mai avrerebbe creduto di poter superare quella frustrazione, quel disagio, quel dolore al petto, quel vuoto, avrebbe preferito di gran lunga farsi amputare un arto se solo gli avesse permesso di dimenticare.Ebbene nonostante tutto quell’anno per lui passò, all’inizio, tra ricordi, silenzi e lacrime oddio qunte lacrime, ne versò talmente tante che adesso sinceramente non saprei se ne avrebbe ancora da versare per qualcun’altro, poi cominciò a riprendesi a rivolere la sua vita sociale, non poteva fare altrimenti.Lo fece tentando di fare finta di niente,doveva pur riprendersi il suo orgoglio, perso in tutto e per tutto nei mesi successivi alla rottura.Lo fece cercando vie alternative cercando altri mondi, diversi dal suo, diversi dalla monotonia che lo affliggeva, monotonia che dopo quel giorno divenne un buco grande come il mondo nella sua vita.A questo punto nei grandi romanzi d’amore e nei film romantici il protagonista supera il momento critico grazie alla famiglia, agli amici, al lavoro, lui no, lo dovette fare da solo completamente da solo, questo naturalmente imposto dalla situazione e dal suo carattere.Ancora oggi, dopo 365 giorni Amish non sa darsi una risposta a mille domande, una spiegazione a mille cose.L’amava quella ragazza, cazzo se l’amava quella fottuta ragazza, le avrebbe concesso tutto quanto in suo potere se solo glielo avesse concesso.Ora ne avrei miliardi e miliardi di cose da dire ma sembrerebbe un patetico tentativo di farlo compatire,un’altra volta.

Oggi Amish pensa che sia stato meglio cosi’..

Oggi Amish ha una grande autostima di se stesso..

Oggi Amish è consapevole della sua bellezza e del suo valore come uomo e come essere umano..

Oggi Amish ha chiuso tutti i suoi “Per sempre” dentro un “Beh comunque vada”..

Oggi Amsh è cresciuto..

Oggi Amish è solo dispiaciuto per Marianna che non ha capito ma capirà un giorno quando sarà troppo tardi chi si  è lasciata scappare dalle mani..

Tutto quello che ci accade non capita mai per caso,Fai tesoro di tutte le esperienze,belle e brutte, perchè col tempo si trasformeranno in risposte..

Permalink 10 commenti

Le 5 domande più difficili che può farvi una donna e qualche consiglio sulle risposte

luglio 2, 2008 at 6:41 pm (donne, vita) (, )

Ciò che rende queste domande così difficili è il fatto che ognuna può esplodere in una ferocissima lite e/o divorzio se l’uomo non risponde correttamente, ovvero in modo disonesto. Ad esempio: 

1. “A cosa stai pensando?” 
Ovviamente la risposta corretta è “Scusa se sembravo distratto cara, stavo riflettendo su quanto sono fortunato ad aver incontrato una donna intelligente, bella, attenta e meravigliosa come te”. 

Naturalmente questa affermazione non ha attinenza con ciò che lui stava pensando in quel momento, probabilmente una di queste cose: 

Baseball 
Football 
Quanto sei grassa 
Lei è più carina di te 
Come spenderebbe i soldi dell’assicurazione se lei morisse 
Secondo l’articolo di Sassy, la miglior risposta a questa stupida domanda è venuta da Al Bundy di “Sposato con Figli” a sua moglie Peg: ” Se avessi voluto fartelo sapere, avrei parlato invece di pensare.” 

Anche le altre domande hanno una sola risposta corretta ma molte errate.

2. “Mi ami?” 
La risposta corretta è “Si”. Per coloro che sentono il bisogno di essere più elaborati si pùo rispondere “Si, cara”.

Le risposte errate sono: 

Penso di sì 
Staresti meglio se dicessi di sì? 
Dipende da ciò che intendi per amore 
Ha importanza? 
Chi, io? 


3. “Ti sembro grassa?” 
La risposta corretta nel lasciare velocemente la stanza consiste nell’affermare con enfasi “No,certamente no!”.

Le risposte errate sono: 

Non direi che sei grassa ma neanche magra 
Rispetto a cosa? 
Un poco di peso extra ti dona 
Ho visto donne più grasse 
Puoi ripetere? Pensavo alla tua assicurazione 


4. “Pensi sia più carina di me?” 
La lei in questione può essere una ex, una passante che stavate fissando così intensamente da rischiare un incidente stradale o un’attrice in un film. In ogni caso la risposta corretta è “No, tu sei molto più bella”.

Le risposte errate sono: 

Non più bella, bella in modo diverso 
Non sò come si possano considerare certe cose 
Sì ma scommetto che tu hai più personalità 
Solo nel senso che è più magra e più giovane 
Puoi ripetere? Pensavo alla tua assicurazione 
5 – “Che faresti se morissi?” 
Risposta corretta:”Cara, nel caso di un tua prematura dipartita la vita cesserebbe di avere senso per me, quindi mi butterei sotto il primo camion della pizza Domino che mi capitasse davanti”
Questa potrebbe essere la più stupida di queste domande,come illustrato da quanto segue:

“Caro” disse la moglie “Che faresti se io morissi?”
“Sarei terribilmente triste” rispose il marito “Perchè fai queste domande?”
“Ti risposeresti?” insistette la moglie
“No di certo” disse lui.
“Non ti piace essere sposato?” disse lei
“Certo cara”
“Allora perchè non ti risposeresti?”
“Va bene, mi risposerei” rispose il marito.
“Lo faresti?” disse la moglie vagamente offesa
“Sì” rispose lui.
“Dormiresti con lei nel nostro letto?” disse lei dopo una lunga pausa
“Beh, penso di sì” rispose il marito.
“Capisco” disse indignata la moglie “E le permetteresti di indossare i miei vestiti?”
“Se lei lo volesse penso di sì” 
“Davvero” disse freddamente la moglie “E metteresti via le mie foto e le rimpiazzeresti con le sue?”
“Sì. Penso sarebbe la cosa più corretta da fare”
“Ah è così?” disse la moglie scattando in piedi “E suppongo che le permetteresti di giocare con le mie mazze da golf”
“Certamente no cara, lei è mancina.”

Permalink Lascia un commento

Next page »